Sign In

Remember Me

E’ in edicola il supplemento di Armi e Tiro Dimensione Caccia

E’ in edicola il supplemento di Armi e Tiro Dimensione Caccia

m_cop-dim-cacciaUn supplemento di 144 pagine dedicato interamente alla caccia, per la stagione che verrà. È questo che troveranno gli appassionati in edicola da oggi, sotto il “blasone” di Armi e Tiro: un lavoro dedicato al cacciatore moderno, ma con un occhio anche nei confronti del racconto di “caccia cacciata”, senza ovviamente dimenticare la vetrina sulle più attuali e aggiornate proposte del mercato in materia di armi, di accessori, di abbigliamento. I contenuti si articolano su tre tipologie di caccia: quella al cinghiale, che ormai non si può negare costituisca l’ossatura portante dell’attività venatoria in molte regioni italiane; quella di selezione e quella più tradizionale, alla selvaggina stanziale e migratoria. Ma troverete anche uno sguardo più che approfondito sulle riserve di caccia, senza dimenticare gli “strumenti” fondamentali per far iniziare i cacciatori di domani, cioè le carabine ad aria compressa di libera vendita dedicate ai giovanissimi. Si annuncia una stagione venatoria con il botto, con Armi e Tiro!

Editoriale

 

Il titolo di questo mio saluto ha una doppia valenza. “Fateci sapere” ce lo dicono i cacciatori che da noi di Armi e Tiro si aspettano aggiornamenti sulle armi e munizioni, ma anche sull’attualità e la legge. Perché, qualche volta, si affidano un po’ troppo al passaparola e al sentito dire…”Fateci sapere” lo dico io perché mi aspetto, dai colleghi cacciatori, che ci facciano sapere cosa gli è piaciuto di questo numero di Dimensione Caccia e cosa, invece, vorrebbero di più. Perché spesso ci scrivono e dicono che Armi e Tiro c’è poca caccia.

La testata Dimensione Caccia non è una novità: un fascicolo sperimentale l’avevo costruito e pubblicato nel 2006. Era stato un successo, ma poi l’editore aveva fatto scelte diverse. Adesso non so quali scelte farà, ma io mi voglio mettere avanti: voglio sapere come migliorare, come incontrare di più i gusti dei cacciatori-lettori. Capire quello che vogliono leggere e quello che si aspettano. Perché qui dentro, in questo fascicolo, c’è già un progetto vero che ha visto coinvolti giornalisti esperti di caccia, che hanno ricavato lavoro e tempo aggiuntivo a quello di Armi e Tiro.

Qui abbiamo “dipinto” la caccia per come è, con qualche idea anche su come dovrebbe essere . L’abbiamo raccontata anche un po’ a zero. Iniziando da principio, dal nostro essere uomini e cacciatori, per condividere un’idea, visto che la caccia ha molto a che vedere con la condivisione.

Abbiamo raccontato il bello e il buono della caccia, senza nasconderci il “cattivo”, sapendo che dobbiamo migliorare tutti. E speriamo che finalmente qualcosa cambi a livello politico e amministrativo e anche la caccia possa essere aggiornata, per consentirci di adeguarla alle nuove necessità di ambiente e società. E, poi, non abbiamo rinunciato al nostro approccio tecnico. Dunque, qui dentro, ci sono articoli e prove comparative che non avete mai letto. Aspettatevi altro, molto altro. Noi abbiamo appena cominciato.

Massimo Vallini

(massimo.vallini@edisport.it)