Sign In

Remember Me

Comunicato URCA Nazionale

Urca Nazionale prende ufficialmente le distanze dal convegno organizzato a cura dell’ATC Siena 18 in data 15 maggio 2010 presso il castello di Meleto di Gaiole in Chianti, nel quale, dopo alcuni interventi a cura di rappresentanti istituzionali e di stimati professionisti del settore,  è previsto un approfondimento relativo all’utilizzo del cane limiere nella caccia al capriolo invece totalmente estraneo alla cultura URCA.
Nel rammaricarci che un’amministrazione come quella senese, storicamente annoverata tra i precursori della caccia di selezione, dia spazio a queste insensate prospettive venatorie – specie nell’ambito di un convegno invece ricco di contenuti e relatori qualificati – che contribuiscono ad allontanare il mondo della gestione seria dalla comprensione della gente, si rappresenta che questa, come altre iniziative simili, costituisce esclusivamente una chiave di volta per “aprire” inesorabilmente alla pratica della caccia ai cervidi con il capriolo: quest’attività, nei confronti della quale Urca conduce da anni una civile ma ferma ed inflessibile opposizione, non ha ragione di esistere per i danni che crea all’ambiente ed alle popolazioni di ungulati.
Le aperture alla caccia con i cani da seguita,come quella dell’ATC certamente è, possono spiegarsi soltanto con una soggiacenza da parte dell’amministrazione agli interessi di taluni agricoltori nei confronti dei ghiotti risarcimenti per i presunti danni da fauna selvatica e, forse, dei numerosissimi cacciatori di cinghiali che hanno a cuore lo sviluppo del segugio e l’utilizzazione per tutta la selvaggina.
In questo senso, dunque, Urca pur rispettando le scelte di tutti, rappresenta la propria contrarietà assoluta alla caccia (in qualsiasi forma) con i cani ai cervidi oltreché ad ogni forma indiscriminata di abbattimento di animali selvatici fuori da criteri scientifici predeterminati dagli Istituti preposti primo fra tutti l’ISPRA.
Ne consegue l’invito per tutti gli associati Urca di Siena e della Toscana a non partecipare al convegno sopra indicato o quantomeno alla sezione dedicata alla caccia col cane limiere.

Urca nazionale – Ufficio Relazioni Esterne