Sign In

Remember Me

Cacciare a Palla luglio 2019 in edicola dal 17 giugno

Cacciare a Palla luglio 2019 in edicola dal 17 giugno

 

cacciare a palla luglio 2019Cacciare a Palla luglio 2019 è in edicola dal 17 giugno: torna l’appuntamento con la rivista di caccia con la carabina.

 

Pur se in una situazione complessa, negli ultimi 15 anni la caccia di selezione non ha subito un calo, anzi: Cacciare a Palla luglio 2019, in edicola dal 17 giugno, si apre con l’analisi di Ivano Confortini che sottolinea il picco di interesse per questa pratica e chiede un rapido aggiornamento del quadro normativo.

Cacciare a Palla luglio 2019 è peraltro il numero di una prima volta: la prima volta di un politico, e la prima volta di un esponente dei 5 Stelle. Nelle sue “Voci controvento” Matteo Brogi ha infatti intervistato Filippo Gallinella, presidente della commissione Agricoltura della Camera. Già in altre circostanze Gallinella non ha avuto paura di assumere posizioni autonome in tema caccia. Conviene leggersi l’intervista integrale per capire quali siano le idee di un dirigente chiave del Movimento 5 Stelle.

 

Caccia in Italia e all’estero e gestione faunistico-venatoria su Cacciare a Palla luglio 2019

Al botta e risposta tra Franco Perco e Silvano Toso sulla gestione del lupo fa seguito l’approfondimento di Stefano Mattioli sulle femmine di capriolo: un gruppo di ricercatori francesi ha documentato come alcune, più forti e coraggiose, escano allo scoperto molto più frequentemente delle altre. È una questione di personalità.

Le esperienze di caccia risaltano in primo piano nei racconti di Marco Braga e Armando Signorini, reduci rispettivamente da una caccia al cervo al bramito sull’Appennino emiliano e da una doppia oscillazione tra Alaska e Somalia, per insidiare orso, alce, coccodrillo.
Su Cacciare a Palla luglio 2019 Lucio Parodi inaugura invece la nuova rubrica “La caccia all’estero”: il primo episodio è dedicato a capire quale sia la situazione della selvaggina e della caccia in Francia.

In “A scuola di caccia”, la rubrica curata da Obora Hunting Academy, si scopre quali siano le reazioni di un selvatico colpito in pancia e come si debba intervenire. È il gancio perfetto per il recupero ungulati feriti, visto che in questi giorni Pirsch, la piattaforma statistica sviluppata da Federico Caliumi, compie un anno.
E anche se l’abbattimento va a buon fine l’azione di caccia non si conclude subito: Ivano Confortini ricorda quali siano le pratiche da seguire, specie nei centri di controllo.
Chi poi ha intenzione di cacciare in situazioni un po’ meno agevoli non ha che da leggere “Into the wild”, la rubrica di Daniele Dal Canto nell’occasione dedicata ai ripari di fortuna.

 

Armi, ottiche, munizioni, calibri, coltelli e motori su Cacciare a Palla luglio 2019

È la ventisettesima versione a catalogo di una classicissima carabina bolt action: per Cacciare a Palla luglio 2019 Matteo Brogi ha testato la Savage Arms model 110 High Country Strata. Approfondita anche la prova dell’ottica SightMark Core HX 3-12×56 HDR, che offre contenuti tecnologici inattesi, e delle munizioni Winchester Extreme Point Copper. Marco Della Mea scrive invece dei calibri 7 mm: sotto la sua lente finiscono 7×64 Brenneke, .280 Remington, 7×66 V.H. SE, 7mm Remington Magnum, 7mm Weatherby Magnum, 7×57 Mauser e 7-08 Remington. La sezione tecnica della rivista si chiude con coltelli e motori. Tommaso Rumici e Gianluigi Guiotto hanno infatti testato, e recensito, rispettivamente il Maserin Rupicapra e il suv all’indiana Mahindra XUV 500 W10.

C’è spazio ancora per news, attualità, per l’approfondimento legale dedicato alla ricarica di munizioni per vendita e uso privato, e per le emozioni della caccia: il fotografo naturalista sotto la lente è Andrea Cavaglià.
Si chiude in dolcezza, con la ricetta dei ravioli di capriolo ai frutti di bosco e profumo di tartufo: la firma, inconfondibile, è di Gianfranco Vissani.