Sign In

Remember Me

Caccia Magazine marzo 2021 in edicola dal 20 febbraio

Caccia Magazine marzo 2021 in edicola dal 20 febbraio

 

copertina caccia magazine marzo 2021Test in anteprima, cinofilia, un’indagine sull’alleanza tra caccia e agricoltura tutta da costruire: ecco Caccia Magazine marzo 2021, in edicola.

 

I cacciatori hanno bisogno degli agricoltori tanto quanto gli agricoltori hanno bisogno dei cacciatori, bisogna dunque superare le diffidenze per lavorare insieme a difesa della cultura rurale: nell’articolo che apre Caccia Magazine marzo 2021, in edicola dal 20 febbraio, Samuele Tofani mette Cia-Agricoltori, Coldiretti, Confagricoltura e Copagri a confronto con il mondo della caccia. Solo se si capisce quali siano le esigenze, le proposte e i possibili attriti tra i due mondi si può costruire un’alleanza in fin dei conti inevitabile.

Si può davvero riuscire a completare il piano di prelievo? Stefano Mattioli tenta di rispondere nell’articolo con cui si apre il capitolo gestione faunistica. Gli si affiancano Roberto Mazzoni della Stella, che sottolinea quanto il contenimento dei corvidi sia fondamentale per tutelare la riproduzione della piccola selvaggina, ed Ettore Zanon: il pascolo degli ungulati, scrive, può rivelarsi un utilissimo strumento per la conservazione e la gestione dell’ambiente. Massimo Marracci si concentra invece sullo stato di salute degli uccelli cacciabili in Europa.

Reduce da un doppio incontro anomalo, femmina di capriolo con parrucca e cerva con palco, Maurizio Donelli mette a fuoco le cause di queste modificazioni insolite. E dopo l’intervista a Franco Zunino, segretario dell’Associazione italiana wilderness, si possono leggere note inedite sul ruolo del guscio nella storia della vita (Ivano Confortini), sugli aspetti fiscali legati alla cessione della selvaggina (Luca Gericke) e sui segreti per sopravvivere sereni in ambiente urbano dove sono molti gli imprevisti in agguato (Daniele Dal Canto; a proposito, avete letto le indicazioni per sopravvivere nella savana?).

 

Esperienze di caccia, cinofilia e cultura su Caccia Magazine marzo 2021

Giuseppe Giaccone e Matteo Fabris raccontano della loro caccia al camoscio sul monte Mongioie e allo gnu striato in Tanzania. Per Enzo Pessa invece la pernice attraversa come una scheggia una storia d’amicizia che si spezza tragicamente. Le esperienze di caccia si completano con la fotografia scattata da Natale Francioso all’Atc Chietino-Lancianese e con la braccata dell’Afv Castel di Salce messa a fuoco da Vincenzo Frascino. La cultura è affare di Sandra Salvato (David Quammen, Alla ricerca del predatore alfa), Viviana Bertocchi (Felice Modica, Quel pomeriggio di un giorno da cani) e Demian Planitzer che nella sua Venatoria ospita il papa cacciatore, la pernice del bambù e un mondo di bugiardi.

La cinofilia è, come di consueto, una delle sezioni più pesanti. Rossella Di Palma mette a disposizione una breve guida alle vaccinazioni, Emanuele Nava indaga la precocità del cane da seguita e intervista Antonio Fiore alla scoperta del segugio corto nella caccia al cinghiale. Intervista anche per Stefano Marinucci, che per identificare le caratteristiche del weimaraner si fa aiutare da Dario Raimondi Cominesi. Per il recupero ungulati feriti si vola in Polonia: le condizioni meteo, scrive Łukasz Dzierżanowski, hanno una grande influenza nelle ricerche. Ma quelli che sembrano ostacoli insormontabili possono non essere un problema per il cane o il conduttore.

 

I test di armi, ottiche e munizioni

Test in anteprima su Caccia Magazine marzo 2021: oltre alla Cz 557 Lux II, seconda versione della carabina bolt action modello 557, Matteo Brogi ha infatti provato il binotelemetro Swarovski EL Range AT 8×42. Sua la firma anche sulla recensione del cannocchiale Geco 3-15x62i e sul test delle munizioni Hornady LeverEvolution per armi a leva. Simone Bertini ha invece provato il sovrapposto pieghevole Effebi Delta Combinato 36/.410, scaltro e versatile, e le munizioni Alg L’Antica calibro 12. Nell’estetica si ispira al passato, questa nuova gamma di cartucce utilizzano una componentistica moderna e performante. Coltelli e motori per Gianluigi Guiotto, impegnato dietro la linea Outdoor di Berkel (quattro lama fissa e quattro chiudibili) e il Ds 7 Crossback E-Tense 4×4.

Nello spazio dedicato alle associazioni spunta una novità. Insieme alla Cct (ddl sul maltrattamento animale), a Obora Hunting Academy (la scelta del calibro) e a Safari Club International – Italian Chapter (le iniziative della fondazione) ora c’è anche Una Onlus. È un modo chiaro per sottolineare che tra i principali obiettivi dei cacciatori ci sono la salvaguardia della biodiversità e la lotta al bracconaggio.

E dopo l’Almanacco del cacciatore a palla di Enrico Garelli Pachner, l’osservazione della fauna secondo Franco Perco, l’Occhio indiscreto di Felice Modica, news, attualità e foto dei lettori, si chiude in cucina. Lucia Antonelli e Stefano Marinucci hanno preparato il ramen del cacciatore e la pernice ai profumi dell’orto.

Buona lettura dallo staff di Caccia Magazine.